Storia

familyNel dicembre del 2008, sotto gli occhi increduli di Annamaria e Andrea – attuali proporietari della fattoria Antonic – Susi, un’asinella appena adottata, dà alla luce Berto.

E’ solo l’inizio di una grande passione per questi animali: negli anni i proprietari per migliorare la qualità della vita degli asinelli adottati, Susi, Tina, Berto e Luna hanno seguito con l’Associazione Asini si Nasce molti corsi di formazione volti alla cura, alla conoscenza ed al lavoro “dolce” con gli asinelli.

La storia della famiglia Antonič si intreccia profondamente con la tradizione dell’allevamento ovino sul Carso: il nonno paterno tra le due guerre mondiali arrivò a possedere un gregge di oltre mille pecore. Dopo la seconda guerra mondiale, a causa della precarietà del pascolo e l’innalzamento della frontiera, fu costretto ad abbandonare le tanto amate pecore. A cinquant’anni di distanza la tradizione viene perpetuata dal figlio Giuseppe e oggi dalla moglie Sonja e dal genero Andrea. Ed è così che il gregge di pecore, anche se meno numeroso, popola i pascoli di Ceroglie.

E’ del 2010 l’idea di creare all’interno della fattoria un centro estivo che grazie ad un successo inaspettato ha dato vita a molte altre attività durante tutto l’arco dell’anno.

L’associazione nata per gestire tutte le attività ludico-educative all’interno della fattoria ha deciso attraverso il suo nome di omaggiare proprio lui, Berto.

Dal 2 luglio 2015 “Asino Berto” diventa Fattoria Didattica riconosciuta dall’ERSA, per poter inventare, ideare e mettere in atto attività volte alla tutela degli animali, del territorio e della cultura attraverso percorsi ludico-educativi per crescere i più piccoli in un ambiente sano e stimolante ormai lontano dalle abitudini cittadine.